Lo spettacolo non ha tradito le aspettative: le bandiere e i tamburi dei gruppi storici di Montepulciano, Pienza, Torrita di Siena e Castiglion Fiorentino hanno allietato la serata di sabato 4 Luglio, sfilando lungo le vie cittadine e sfidandosi nella splendida cornice di Piazza Grande. Tanti spettatori, tra turisti e cittadini, hanno assistito alle coreografie e le acrobazie dei gruppi che hanno gareggiato in quest’ordine di esibizione: il Gruppo Musici e Sbandieratori di Pienza, il Gruppo Storico Sbandieratori e Musici Il Cassero di Castiglion Fiorentino, il Gruppo Sbandieratori e Tamburini del Bravìo delle Botti di Montepulciano, il Gruppo Sbandieratori e Tamburi del Palio dei Somari di Torrita di Siena.

Vince Castiglion Fiorentino. È stata la contrada “Il Cassero” di Castiglion Fiorentino ad aggiudicarsi quest’edizione della Festa della Bandiera, conquistando il primo trofeo BCC Montepulciano. La giuria della gara, formata da due membri per ogni gruppo, ha infatti decretato la vittoria per i concorrenti di Castiglion Fiorentino, che si sono aggiudicati il premio in denaro messo in palio dalla banca poliziana. Premi anche per le categorie singole: il Bravìo delle Botti di Montepulciano si è aggiudicato il premio per i migliori sbandieratori, mentre il Cassero di Castiglion Fiorentino ha trionfato anche nella categoria dei migliori musici. Tutti i gruppi in gara sono stati premiati con delle ceramiche realizzate dall’artigiana poliziana Roberta Rocchi.

Vino Nobile e buona musica. La Festa della Bandiera non è stata soltanto la sfida dei gruppi storici: i tanti spettatori hanno potuto allietare la serata con il Vino Nobile e Rosso di Montepulciano, la cui degustazione è stata gestita dai sommelier della Fisar Valdichiana, e con la musica della band“The Ship of Fools”. Il Magistrato del Bravio delle Botti ha ringraziato tutti i partecipanti, augurandosi di poter trasformare la Festa della Bandiera in un appuntamento fisso dell’estate poliziana. Ringraziamenti estesi alla BCC Montepulciano, all’amministrazione comunale, alla delegazione Fisar Valdichiana e al Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, ma soprattutto alle ragazze e ai ragazzi del consiglio di gestione del Magistrato delle Contrade che hanno materialmente messo in piedi tutta la manifestazione.

Share on Facebook